2 febbraio 2010

«Articoli e saggi che leggono un paese. 'Vivere altrove' di Sciara a favore dell'associazione "Il Chicco"» di Nicola D'Ugo

Natale Sciara è un poeta ciampinese che si è reso attivo in questi anni con una serie di iniziative locali che hanno per oggetto la letteratura. Attraverso la Pro Loco ciampinese ha convogliato insegnanti, scrittori, editori, giornalisti e politici a raccontare gli autori degli ultimi duecento anni, italiani e stranieri, e alcune riflessioni sugli scritti filosofici di autori non strettamente letterari. Vivere altrove (frammenti di un discorso comunitario) è una raccolta di articoli pubblicati da Sciara a partire dalla fine degli anni Ottanta su varie testate, fra cui quella storica ciampinese Anni Nuovi.

La scrittura di Sciara rispetta il suo modo di incontrare gli eventi di una comunità tanto frammentata quanto lo sono i «frammenti» del sottotitolo, con i suoi cittadini venuti dalle più diverse regioni d’Italia prima e del mondo poi, che appena si sfiorano quotidianamente fra un treno e l’altro caratteristici del pendolarismo locale. Fa da sfondo il desiderio di comunicare la passione di un uomo che prova a dare una ragione degli scenari che gli si presentano davanti nell’arco degli anni, e quell’amore per l’arte e per la poesia che è difficile comunicare, a una comunità inesistente, che non comunica in altro modo che nei compartimenti stagno dei palazzi, dei muretti, delle strade, dei bar, dei campi di calcio e delle scuole.

Vivere altrove assume allora un carattere diaristico, ripulito di quanto di diaristico non sa contenere un articolo di giornale, il cui intento non è quello di appuntare i propri pensieri quotidiani, ma di comunicarli ad altri, attraverso una levigatura linguistica che socializzi l’espressione e la renda adatta agli scenari del lettore. Ne emerge una filosofia personale della vita, un modo di pensare del ciampinese che non ha nulla di letterariamente compiuto, ma che testimonia le mutazioni di una scena locale attraverso gli ultimi due decenni, richiamando alla memoria le motivazioni della propria immigrazione, simile a quella di molti altri concittadini, e la volontà di rendere un luogo comune di incontro, in accordo con le tante iniziative per cui Sciara si prodiga.

Da questo punto di vista, Vivere altrove rappresenta un documento interessante, di scorrevole lettura. Il volume è stato pubblicato a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ciampino. Il ricavato della vendita del libro è devoluto all’associazione «Il Chicco».

[ puoi scaricare e leggere il racconto nel formato editoriale originale cliccando -> scarica PDF ]

[pubblicato in: Notizie in... Controluce, n. IX/1, gennaio 2000, p. 6.]