David Plante





David Plante è un romanziere, diarista e memorialista americano, di cittadinanza statunitense e britannica. Nato nel 1940 a Providence, Rhode Island, da una famiglia di discendenza franco-canadese e di indiani nordamericani, si è laureato al Boston College e all’Université catholique de Louvain. I suoi scritti sono stati copiosamente pubblicati su varie riviste, tra cui The New Yorker The Paris Review. Professore in pensione di Scrittura creativa alla Columbia University e ambasciatore del Comitato LGBT della prestigiosa Biblioteca Pubblica di New York (Public Library), Plante è membro della Royal Society of Literature inglese. Ha ricevuto, tra I vari riconoscimenti, lo Henfield Fellowship dalla University of East Anglia (1975); il British Arts Council Grant (1977); il Guggenheim Fellowship (1983); l’American Academy and Institute of Arts and Letters Award (1983). Ha ricevuto «soggiorni a fini letterari» presso l’Istituto letterario Maksim Gorkij di Mosca; l’Università del Québec a Montréal; l’Adelphi University; il King's College di Londra; l’Università di Cambridge, l’Università di Tulsa e la University of East Anglia.
I suoi numerosi diari sono conservati presso la Collezione Berg della Bliblioteca Pubblica di New York; i suoi carteggi presso la biblioteca dell’Università di Tulsa, in Oklahoma. Autore di più di dieci romanzi, Plante nel 2014 è stato indicato da Philip Roth, che ha sempre ammirato i suoi romanzi fin dall’inizio, come uno dei ventinove narratori americani viventi dal secondo dopoguerra e uno dei sessanta in assoluto nel suo lungo elenco delle possibili voci memorabili della letteratura americana in futuro. Tra le opera di Plante si ricordano Difficult Women (1983), una memoria dei suoi rapporti personali con Jean Rhys, Sonia Orwell e Germaine Greer e l’acclamata Trilogia dei FrancoeurThe Family (1978), The Country (1980) e The Woods (1982). Il primo romanzo della trilogia fu finalista del National Book Award. Acclamato come una delle voci più profonde e genuine della narrativa americana a cavallo tra gli anni settanta e ottanta, David Plante, nel suo rigore intellettuale e nell’ampiezza versatile dell’estetica, non ha mai perseguito strade di facile successo in letteratura, ma ha continuato incessantemente la sua ricerca cambiando stilemi e forme espressive, i cui più audaci esiti, non sono certo per il grande pubblico. Cosmopolita come pochi, Plante vive tra Lucca e Atene. Il suo libro più recente è il romanzo American Stranger, edito per i tipi Delphinium nel 2018.


Contatta l'autore --> DAVID PLANTE SU FACEBOOK


David Plante is an American novelist, diarist, and memoirist of both American and British citizenship. He was in 1940 in Providence, Rhode Island, from a family of French-Canadian and North American Indian descent. He graduated at Boston College and at the Université catholique de Louvain. He has extensively contributed to various magazines, including The New Yorker and The Paris ReviewA retired professor of creative writing at Columbia University, and an Ambassador for the LGBT Committee of the New York Public Library, Plante is a fellow of the Royal Society of Literature. His honors include the Henfield Fellowship from the University of East Anglia (1975); the British Arts Council Grant (1977); the Guggenheim Fellowship (1983); the American Academy and Institute of Arts and Letters Award (1983). He has been a writer-in-residence at Gorki Institute of Literature (Moscow), the Université du Québec à Montréal, Adelphi University, King's College, the University of Cambridge, the University of Tulsa, and the University of East Anglia.
His voluminous diary is kept in the Berg Collection of the New York Public Library; his papers are kept in the library of the University of Tulsa, Oklahoma. The author of more than ten novels, in 2014 Plante was mentioned by Philip Roth as one of the most relevant twenty-nine post-war living American fiction writers. Plante’s work includes Difficult Women (1983), a memoir of his relationships with Jean Rhys, Sonia Orwell, and Germaine Greer and the widely praised Francoeur TrilogyThe Family (1978, finalist of the National Book Award), The Country (1980) and The Woods (1982). Plante lives in Lucca (Italy) and Athens (Greece). His most recent book is the novel American Stranger, published by Delphinium in 2018.


Contact the author --> DAVID PLANTE ON FACEBOOK