John Berger





John Berger è nato a Londra nel 1926. Romanziere, pittore, critico, sceneggiatore, poeta e drammaturgo, Berger ha vinto il prestigioso Man Booker nel 1972 col romanzo G. (Neri Pozza, 2012) e il Golden PEN Award britannico alla carriera nel 2009. Dagli anni Quaranta si è dedicato alla pittura, con numerose mostre nella capitale inglese. Insegnante di disegno e critico d'arte per New Statesman dagli anni Cinquanta, nel 1958 ha pubblicato il suo primo romanzo, A Painter of Our Time (Ritratto di un pittore, Bompiani, 1961), cui sono seguiti più di dieci romanzi, l'ultimo dei quali è From A to X del 2008, candidato al Man Booker, e uscito in Italia nella traduzione di Maria Nadotti con il titolo Da A a X. Lettere di una storia (Scheiweller, 2009). Tra il 1966 e il 1989 ha scritto e pubblicato quattro drammi teatrali e cinque sceneggiature, con una delle quali, Jonas che avrà 20 nel 2000 (1976), è stato premiato, insieme al co-sceneggiatore e regista Alain Tanner, con l'NSFC Award. La sua opera saggistica è copiosa, incentrata su fotografia, pittura, arti visive in genere e politica. Di questi vale la pena menzionare, tra i tanti, Bento's Sketchbook (2011; Il taccuino di Bento, Neri Pozza, 2014), Understanding a Photograph (2013; Capire la fotografia, Contrasto, 2014), e soprattutto Ways of Seeing (Modi di vedere, Bollati Boringhieri, 2004), tratto dalla straordinaria serie di documentari che realizzò per la BBC nel 1972.
Tra le opere narrative si ricordano la trilogia di romanzi Into Their Labours (Pig Earth, 1979; Once in Europa, 1987; e Lilac and Flag, 1990), usciti in Italia coi titoli Le tre vite di Lucie (Geika, 1992), Una volta in Europa (Bollati Boringhieri, 2003) e Lillà e Bandiera (Bollati Boringhieri, 2006). Si ricordano inoltre il volume di poesie, disegni e fotografie del 1996 Pages of the Wound: Poems Drawings Photographs 1956-96 (Pagine della ferita, Greco & Greco, 1999) e il romanzo del 1995 To the Wedding (Festa di nozze, Il Saggiatore, 1997), entrambi tradotti da Riccardo Duranti.
Dagli anni Settanta, vive in Francia a Quincy, un paesino montano dell'Alta Savoia.


Contatta l'autore -->> John Peter Berger: Quincy, Mieussy – 74440 Taninges, France.