Silvia Maria Pettorossi (curatrice aggiunta|assistant editor)





Silvia Maria Pettorossi (Terni 1984) ha conseguito una laurea in Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma, con una tesi sull’etica epicurea, e una laurea magistrale con lode in Scienze filosofiche presso l’Università di Roma Tre, con una tesi, sempre incentrata sull’etica, dal titolo Michel Foucault e la questione del soggetto.
Dopo un primo momento in cui i suoi interessi filosofici si sono rivolti verso l’etica antica, la sua riflessione si è successivamente arricchita dirigendosi verso i fondamenti dell’etica contemporanea. Il suo interesse è ora dedito, in particolar modo, ai risvolti etici della filosofia postmoderna (soprattutto quella francese) che, conclusa l’era ‘delle grandi narrazioni’, trova il suo punto di origine nella crisi del cogito e della soggettività moderna.
Sta attualmente lavorando a una ricerca che coinvolge alcuni nodi concettuali della riflessione di Michel Foucault, Friedrich Nietzsche, Sigmund Freud e Judith Butler, incentata sul ruolo della «coazione a ripetere» e della trasposizione psichica del potere nella costruzione di una soggettività assoggettata ma potenzialmente libera di trascendere se stessa nella propria autocostituzione.

Leggi gli interventi di Silvia Maria Pettorossi


Silvia Maria Pettorossi was born in Terni in 1984. She holds a B.A. in Philosophy from the Sapienza University of Rome with a thesis on Epicurean ethics, and an M.A. cum laude in Philosophical sciences from Roma Tre University, with a thesis entitled Michel Foucault e la questione del soggetto (Michel Foucault and the Question of the Subject).
After studying ancient ethics, her philosophical interests have moved toward the fundamental topics of contemporary ethics. In particular, her research focuses on the ethical implications of postmodern philosophy (especially the French philosophy) which, with the end ‘of the great narratives’, finds its origin in the crisis of cogito and of modern subjectivity.
She is currently working on some of the conceptual knots in the works of Michel Foucault, Friedrich Nietzsche, Sigmund Freud and Judith Butler regarding the function of “repetition compulsion” and of the psychological transposition of power in rendering a subject subjected although it is potentially free to transcend itself in its own self-making.

Read Silvia Maria Pettorossi's contributions